Giro degli acquedotti – tra la campagna romana e Tivoli

Tra i borghi di San Vittorino, San Gregorio e Tivoli, gli acquedotti romani te li trovi immersi in mezzo alla campagna, nascosti fra la vegetazione. Muraglie che sbarrano la strada, arcate che simili a porte, ti accompagnano lungo il sentiero.

Gli #acquedotti, costruzioni antiche e imponenti che il tempo ha conservato fino ai nostri giorni.

Ogni volta che li vedo, avviene in una parola un vero connubio tra la natura e la storia, l’archeologia e la natura.

Il concetto è chiaro: se te ne vai in giro per la campagna romana, ti imbatti inevitabilmente in questi monumenti a cielo aperto che soltanto il tempo conosce a menadito e noi da queste parti d’Italia ne siamo fortunati ad averceli.

Distanza totale percorsa: 26,34 Km
Tempo totale: 6h: 26 min.
Dislivello totale: 594 mt
Partenza: da Villa Adriana
Caratteristiche: un giro lungo, andata e ritorno

Attualmente stiamo osservando che la sovrintendenza dei beni archeologici ha messo mano ad una serie di opere di riqualificazione sui monumenti che nel corso dell’escursione abbiamo visitato e devo dire che è una bella esperienza perché i monumenti sono stati ripuliti e liberati dalla vegetazione invasiva che prima impediva di vederli in tutta la loro bellezza e maestosità.

Info Box

Ponte Sant’Antonio: https://www.sotterraneidiroma.it/sites/ponte-sant-antonio
Ponte della mola e San Pietro: https://www.tibursuperbum.it/ita/escursioni/sangregorio/PonteMola.htm

Per chi non volesse fare tutti questi kilometri, i monumenti li possiamo vedere ugualmente raggiungendo con la propria auto la strada provinciale Faustiniana, che è una deviazione della via Polense e fare attenzione alla deviazione dopo un curvone. Qui inizia il sentiero del Cai chiamato “della mola”, perché dopo 100 mt ci conduce nei pressi di una mola medioevale.

Leave a Reply